Indirizzo Viale Campania, 45 - 20133 -Milano    Recapito Tel.+39.02 7385127                    mail:centroequilibrimilano@gmail.com     

appStore.png

Branzino al sale

Può essere considerata come una variante della cottura al cartoccio, con la differenza che non occorre aggiungere nessun tipo di grasso da condimento, né vino, né altro: la crosta del sale che si forma durante il passaggio in forno non lascia disidratare le delicate carni del branzino, che rimarranno più morbide e digeribili; inoltre protegge le sostanze contenute nel pesce, in particolar modo vitamine e sali, dalle elevate temperature. La pelle del pesce, in cottura, evita l’assorbimento del sale. È importante che il pesce sia fresco e di qualità, perché in questo modo lo gusterai davvero al naturale.

 

Ingredienti:

 

  • un branzino (detto anche spigola) da un chilo circa;

  • due chili di sale grosso;

  • un limone;

  • un rametto di rosmarino.

 

Preparazione:

 

metti una parte del sale dentro una teglia in modo da formare una sorta di letto sul quale poi adagerai il pesce. Pulisci per bene il branzino e nella pancia metti delle fette di limone e del rosmarino. Ricopri tutto il pesce con il sale. Schiaccia bene con le mani in modo che i granelli aderiscano al branzino: dovranno sigillare le sue carni e funzionare come una sorta di forno nel forno. Cuoci a 200 °C per almeno 40 minuti. Estrai la teglia dal forno, rompi con una forchetta la crosta di sale che si sarà formata, togli la pelle al branzino ed estrai delicatamente le carni bianche del pesce, servendole ben calde.